Iniziati i lavori per il ripristino del sito dell’Acquedotto Romanico

 In Castellarano

Come molti di voi sapranno, a Castellarano esiste un manufatto risalente al XVIII secolo, il cosiddetto “acquedotto romanico”.

I resti dell’opera sono siti nell’avvallamento compreso tra via San Francesco e via Migliorini, versano in stato di grave abbandono e degrado, ormai completamente ricoperti dalla vegetazione e praticamente invisibili dalla strada.

Lo stato di conservazione dell’acquedotto è stato oggetto di interpellanza da parte del nostro gruppo durante il Consiglio Comunale del 14 marzo: in quella sede l’assessore Magnani, pur esprimendo le difficoltà relative al completo recupero dell’opera, aveva rassicurato circa l’intenzione da parte dell’Amministrazione di provvedere a una prima pulizia del verde sottostante.

Oggi i lavori sono iniziati, e ci auguriamo che l’acquedotto, in quanto parte del patrimonio storico del Comune di Castellarano, possa presto essere fruibile come attrazione turistica.

Un altro segno evidente del bene che può nascere dal confronto politico, a volte aspro e acceso ma sempre rispettoso dei reciproci ruoli, quando sia improntato all’interesse del paese.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

Inviaci una mail, ti risponderemo al più presto.

Start typing and press Enter to search