Resoconto del Consiglio Comunale di martedì 27 novembre

 In Castellarano, Notizie

Martedì 27 Novembre si è svolto il Consiglio Comunale. Qui trovate l’elenco dei punti all’ordine del giorno.

Dopo l’approvazione del verbale della seduta del 28 settembre 2018 si è passati alla discussione congiunta dei quattro punti propedeutici al bilancio. Inutile dire che abbiamo votato contro per diversi motivi: mancanza della commissione bilancio, assenza di un bilancio partecipativo, documenti fatti pervenire a poche ore dalla capigruppo e a soli due giorni dal Consiglio, e infine l’indirizzo politico che favorisce opere forse poco consone al nostro paese, che ancora sta pagando un debito, presente a bilancio, e che avrà termine solo nel 2034. Ci riferiamo alla costruzione del nuovo palazzetto dello sport di Castellarano.

Da subito vogliamo chiarire con forza che non siamo contrari alla costruzione di una palestra adiacente alla scuola di Tressano: anzi , ce n’è necessità.

Appena saputo del progetto e dei costi, da quei semplici cittadini che siamo, ci siamo posti alcune domande: è fondamentale per il nostro paese la costruzione di un palazzetto dello sport di quelle dimensioni e in quel luogo?

I progetti non sono stati condivisi con noi dell’opposizione, ci mancherebbe!

Pare certa la collaborazione di sponsor per la costruzione dell’edificio e di questo non possiamo che essere felici. Sicuramente questa partnership ci sarebbe stata anche con la costruzione di una semplice palestra, ne siamo certi.

Prima di calare dall’alto progetti così importanti, non sarebbe male coinvolgere la cittadinanza in varie forme per sapere cosa ne pensa e raccogliere eventualmente suggerimenti, visto che i costi graveranno in parte anche su noi cittadini (un milione e settecento mila euro circa).

Siamo appena usciti da un buco di bilancio per mala gestione dei conti che noi tutti abbiamo pagato, e sappiamo come, quindi prima di fare investimenti di una certa rilevanza bisogna prestare molta attenzione e ascoltare anche chi la pensa diversamente, senza accusare.

Da cittadini prestati alle istituzioni e come forza di opposizione abbiamo il dovere di porre domande quando abbiamo dubbi, così come ad esempio abbiamo fatto per la casa della salute interrogando l’Amministrazione molto prima che i risultati fossero, come sono oggi, sotto gli occhi di tutti.

Anche per la sicurezza delle scuole abbiamo interrogato l’Amministrazione, incluso l’edificio scolastico di Tressano che, per quanto nuovo, ha presentato da subito delle criticità, quindi anche a questo nuovo investimento presteremo la massima attenzione e vi terremo aggiornati.

I punti sei e sette riguardavano l’urbanistica. Il primo prevedeva l’approvazione di un accordo tra il Comune e la Società Viappiani per la realizzazione di 5/8 abitazioni nel quartiere delle scuole medie ed elementari del centro, accordo che porterà alla realizzazione di 29 parcheggi utilizzabili anche dai fruitori delle scuole e della palestra. In questo caso ci siamo astenuti perché i diritti acquisiti non si toccano, anche se vuol dire altre costruzioni e sottrazione di uno spazio verde, anche se piccolo, a ridosso del centro, e di questo ci dispiace!

Castellarano necessita di altre unità abitative per accogliere nuovi residenti?

Anche in questo caso vogliamo fare un inciso: il Movimento 5 Stelle di Castellarano non è contro l’edilizia in quanto tale, anzi! Siamo per la riqualificazione di edifici già esistenti però; basta consumo del suolo se non necessario.

Il punto 7 trattava l’elenco di alcuni  soggetti, per la precisione sette, che a seguito dell’introduzione della nuova legge urbanistica regionale dovevano fare una manifestazione d’interesse per poter mantenere invariati i diritti acquisiti con i piani regolatori comunali PSC/RUE; anche qui ci siamo astenuti per il poco tempo a disposizione per consultare i documenti e la mancanza di una commissione.

Vi terremo aggiornati anche su questa questione, in quanto a breve queste manifestazioni d’interesse potrebbero far partire nuovi cantieri, purtroppo non solo per riqualificare ma anche per edificare nuove unità abitative.

Il punto 8 invece riguardava la nostra mozione per la diffusione dei raccoglitori di olio vegetale esausto su tutto il territorio Comunale. Il gruppo di maggioranza ha presentato a sua volta un emendamento che però non andava a cambiare gli impegni della nostra mozione, per questo motivo abbiamo votato contro l’emendamento, ma a favore del documento emendato che è passato all’unanimità; di conseguenza, speriamo a breve, un progetto sperimentale dovrebbe essere attuato anche sul nostro territorio da parte di Iren.

Al punto 9 la nostra interpellanza sullo stato di avanzamento del regolamento per l’attuazione del Baratto Amministrativo Sociale. Il vicesindaco Iotti ha risposto che, non essendo di facile realizzazione per la complessità della normativa, ha preferito attendere gli sviluppi sui regolamenti già attuati in altri Comuni; solo quest’anno, con il Governo del Cambiamento, si è potuto ottenere le linee guida e due bozze sono già pronte, attualmente in fase di valutazione giuridica, ma a breve dovrebbero arrivare in Consiglio.

L’ultimo punto, il numero 10, riguardava un’interpellanza del gruppo di minoranza “Castellarano di Tutti” sullo stato di avanzamento dei lavori per limitare la velocità sulla strada provinciale a Roteglia con due rotatorie. Il Sindaco ha risposto che probabilmente i lavori partiranno a primavera.

Concludiamo ricordando che una comunità senza partecipazione alla cosa pubblica è una comunità povera! Vi aspettiamo come di consueto ai nostri banchetti al sabato mattina nei pressi della piazza XX Luglio.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

Inviaci una mail, ti risponderemo al più presto.

Start typing and press Enter to search